Petrochemical Compound

08_605px x392px

EN The Porto Marghera petrochemical was born in the early ‘900 responding to the need to cope with the steady increase of maritime traffic on the S. Marta docks in the port of Venice, especially those of oil and coal. The area chosen by SIAP and granted in concession in 1917 stands on the tip of the Brentella canal. Over the years, many oil companies occupied the area: SIAP, Nafta, Petrolea, Damiani and obviously Agip. The increase in the traffic volume caused the need to conquer new areas, triggering large-scale dynamics involving the entire Porto Marghera and the whole environmental context in which it stands.

IT Il petrolchimico di Porto Marghera nasce a inizio ‘900 dalla necessità di far fronte all’aumento costante del traffico mercantile sulle banchine di S. Marta nel porto di Venezia, in particolar modo a quello del petrolio e del carbone. L’area prescelta e chiesta in concessione dalla Siap nel 1917 é quella sulla punta estrema del canale della Brentella. Nel corso degli anni numerose industrie petrolifere si susseguiranno nell’occupazione dell’area: Siap, Nafta, Petrolea, Damiani ed ovviamente Agip. L’aumento del volume di traffico provocò anche la necessità di conquistare nuove aree, innescando dinamiche di ampia scala coinvolgendo per intero Porto Marghera ed il contesto ambientale in cui si colloca.

petrochemical-compound

Regione del Veneto – L.R. n. 28/76 Formazione della Carta Tecnica Regionale

Gallery