Pasquale Lovero

02_605px x392px

EN
A mixed settlement unit for Porto Marghera, Venice

Professor
Pasquale Lovero
http://www.iuav.it/Ateneo1/docenti/architettu/docenti-st/Pasquale-L/index.htm
lovero@iuav.it

Tutors
Arch. Marino Chiaramente and Giulio Zannier

The goal of the workshop is to design a mixed settlement unit – housing, shops, offices, workshops and services – for an area on Via Fratelli Bandiera, in Porto Marghera.

We propose the design of a settlement unit as a strategy for the redevelopment of Porto Marghera. Trigging a new condition of “multi functionality”, we want to focus on one of the main problems of this area: its feature of being a “filter zone” between the existing dwellings and the productive perspective, proposing also a non-nostalgic revival of crafts works.

Students will be able to choose between two guide-lines as an alternative for the development of their designs. Indications and educational requirements will be provided during the lectures and workshops, including the illustration of a selected set of examples (built designs and visions).

Although this is a three-week intensive workshop, we consider useful to organize the minimum work required as below:

Three drawing prints
1°: sketches and diagrams, (free technique/skills);
2°: site plan (1:500), rendering and details (at various scales);
3°: plans, sections, elevations and axonometric views (1:200) of the buildings.

Two models
1°: settlements unit, with an appropriate surrounding (1:500);
2°: Building-sample (1:200)

A report (three folders – 4,800 characters – maximum).

Organization
The workshop will be organised as below:
a) lectures (n.2)
b) presentations (n2. an opening and a final presentation)
c) practical workshops (n.3)

Students can work alone or in teams (maximum 3 person for group).

Automated programs to design (as CAD) is required/allowed only for the final presentation drawings and layout.

A detailed version of this schedule will be provided at the beginning of the workshop.

Bibliography reference
W. Wenders, L’atto di vedere, Milano, Ubulibri, 1992
R. Sennett, L’uomo artigiano, Milano, Feltrinelli, 2008
P. Lovero, La progettazione critica. Un tipo di procedimento progettuale, Venezia, Cafoscarina, 2008
L. Quaroni, Progettare un edificio, Milano, Mazzotta, 1977 (1°)
E. Neufert, Enciclopedia pratica per progettare e costruire, Milano, Hoepli, 1973 (3°)
Comune di Venezia, Variante al PRG della Terraferma – Porto Marghera (1999) – vedi home page del Comune / territorio in linea

IT
Unità insediativa mista a Porto Marghera, Venezia

Docente
Pasquale Lovero
http://www.iuav.it/Ateneo1/docenti/architettu/docenti-st/Pasquale-L/index.htm
lovero@iuav.it

Tutor
Arch. Marino Chiaramente and Giulio Zannier

Il workshop propone di progettare una unità insediativa mista – alloggi, negozi, uffici, laboratori artigianali e servizi – in un’area su via Fratelli Bandiera, a Porto Marghera.

Si ipotizza un intervento inteso a realizzare la suddetta unità insediativa nell’ambito del processo di ristrutturazione di Porto Marghera. Con il requisito della “promiscuità”, in particolare, si pone all’ordine del giorno il problema della caratterizzazione delle componenti insediative ‘di mediazione’ tra residenziale esistente e produttivo di prospettiva, puntando anche su di un rilancio non-nostalgico dell’artigianato.

Gli studenti potranno contare su due schemi-guida in alternativa per l’impostazione e lo sviluppo dei loro progetti. Indicazioni e prescrizioni didattiche verranno fornite in occasione delle lezioni e dei seminari. Non mancherà l‘illustrazione di una serie selezionata di esempi (progetti; realizzazioni).

Benché si tratti di un workshop intensivo di tre settimane, si ritiene utile definire gli elaborati di minima da preparare per l’esame. Essi sono:

Tre tavole
1°: schizzi e schemi, eseguiti con tecniche varie;
2°: site plan (1:500), rendering e dettagli (a scale varie);
3°: piante, sezioni, alzati e assonometria (1:200) degli edifici della unità insediativa

Due modelli
1°: dell’unità insediativa, con un congruo intorno (1:500);
2°: di un edificio-campione (1:200)

Una relazione (di tre cartelle – 4.800 caratteri – al massimo ).

Organizzazione
Nonostante durata, precedenti omogenei e passa-parola, il workshop sarà dotato di ‘struttura’ didattica. Oltre alle revisioni di prammatica, esso contempla infatti i seguenti momenti:
a) lezioni ex-cathedra (n. 2);
b) seminari operativi di scansione ( n. 2 – introduttivo; finale -);
c) seminari applicativi (n.3).

Nel workshop si potrà lavorare da soli oppure in squadra (con non più di tre componenti).

L’impiego del disegno automatico (CAD) sarà consentito soltanto per la preparazione degli elaborati grafici finali e l’impaginazione delle tavole.

La versione dettagliata del programma verrà distribuita all’inizio del workshop.

Bibliografia di base
W. Wenders, L’atto di vedere, Milano, Ubulibri, 1992
R. Sennett, L’uomo artigiano, Milano, Feltrinelli, 2008
P. Lovero, La progettazione critica. Un tipo di procedimento progettuale, Venezia, Cafoscarina, 2008
L. Quaroni, Progettare un edificio, Milano, Mazzotta, 1977 (1°)
E. Neufert, Enciclopedia pratica per progettare e costruire, Milano, Hoepli, 1973 (3°)
Comune di Venezia, Variante al PRG della Terraferma – Porto Marghera (1999) – vedi home page del Comune / territorio in linea

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s