Vesta Landfill

03_605px x 392px

EN The integrated centre for the management of waste in Fusina includes a waste transfer station (active since 1996), a WTE (1998), a recovery of wood implant (1999 since 2005 is no longer in operation), a plant for the production of quality compounds (2001) and a plant for the production of RDF (2002). The WTE burns the waste with production of electrical energy. The plant, equipped with a smoke removal systems, is able to dispose 170 tons/day of municipal solid waste, producing electrical energy that is transferred in part to Enel. The treated wastes come from Venice and the Lido. The plant is equipped with a special section for the treatment of hospital waste. Obviously, the landfill is intended only as a last step in a process that promotes the recycling and composting of different materials.

IT Il polo integrato per la gestione dei rifiuti di Fusina comprende una stazione di travaso e di trasferimento dei rifiuti (attiva dal 1996), un impianto di termovalorizzazione (1998), un impianto di recupero del legno (1999; dal 2005 non è più in funzione), un impianto per la produzione di composti di qualità (2001) e di un impianto per la produzione di CDR (2002). Il termovalorizzatore effettua la combustione dei rifiuti con produzione di energia elettrica. L’impianto, dotato di una linea di abbattimento dei fumi, è in grado di smaltire 170 tonnellate/giorno di rifiuti solidi urbani, producendo energia elettrica che in parte viene ceduta ad Enel. I rifiuti trattati sono sostanzialmente quelli provenienti da Venezia e da Lido. L’impianto è dotato di apposita sezione per il trattamento dei rifiuti ospedalieri. Ovviamente la discarica é intesa solo come ultima tappa di un percorso che favorisce il riciclaggio ed il compostaggio dei diversi materiali.

Regione del Veneto – L.R. n. 28/76 Formazione della Carta Tecnica Regionale

Regione del Veneto – L.R. n. 28/76 Formazione della Carta Tecnica Regionale

Gallery

Advertisements